Analisi della situazione
dei bambini, delle bambine e degli adolescenti del Perù

I problemi di questo settore della popolazione peruviana, in un paese multiculturale e con grandi disuguaglianze sociali ed economiche, non sono simili per tutti.

Povertà ed esclusione prematura

In Perù i minori di 18 anni sono 10 milioni 617 mila persone. Inoltre, si considera che il 40% dei membri di un nucleo famigliare ha meno di 15 anni di età. Si trovano in situazione di rischio e vulnerabilità maggiori i bambini indigeni dell’area rurale andina e amazzonica, e coloro che abitano nelle zone urbane marginali delle principali città.

Mortalità materna

Il Perù ha il tasso di mortalità più alto in America latina. Nel 2000 il tasso di mortalità materna era di 185 per 100 mila nati vivi.

Mortalità infantile

60 per ogni mille bambini nati vivi muoiono annualmente nelle zone rurali; 28 per mille nati vivi nelle zone urbane (2000).

Malnutrizione cronica

Il 25% dei bambini minori di 5 anni soffrono di malnutrizione cronica, una percentuale che aumenta nella montagna e nella foresta. Si calcola che per ogni 4 bambini minori di 18 anni che vivono nelle zone rurali, 3 non possono coprire le loro necessità di base.

L’infanzia e la scuola

Il Perù inizia un nuovo millenio mantenendo un alto tasso di arretramento scolastico, ripetizione e diserzione scolastica; così consideriamo che il tasso di popolazione che assiste con età extra in primaria, nella zona rurale è del 23% e nella zona urbana è del 15%.
Si mantengono disuguaglianze tra la scuola rurale e urbana, tra la scuola statale e privata, tanto in relazione all’infrastruttura e all’equipaggiamento quanto rispetto ai contenuti, tecnologia e ore effettive di apprendimento.
Il maggior numero di bambine escluse dal sistema educativo proviene da famiglie povere estreme dell’area rurale. Ci sono solo 25’586 scuole rurali per 75’000 centri popolati.

Gli adolescenti e i servizi dell’Educazione e Salute

Un 23% degli adolescenti non assiste alla scuola, la maggior parte sono donne.

Madri adolescenti

Un settore di altro rischio sono le madri adolescenti, che costituiscono al momento il 22,8% in relazione al totale delle ragazze incinta.

Violenza domestica e maltrattamento infantile

Si stima che il 49% di bambine, bambini e adolescenti ricevono bastonate e maltrattamenti da parte dei genitori e anche nei centri educativi.
Inoltre, si riporta che 6 di ogni 10 gravidanze di bambini e adolescenti tra gli 11 e 14 anni sono il risultato di incesti o violenze.

Lavoro infantile e di adolescenti

Si stima che circa 2 milioni di bambini e adolescenti sono coinvolti in qualche tipo di attività laborale nel paese. Questa popolazione inizia molto presto nel lavoro: a 5-6 anni.
Il lavoro infantile è di alto rischio (discarica sanitaria, miniera, cava, taglio della canna, ecc.).